Responsabilità sociale e codice di condotta

POLITICA AZIENDALE PER LA RESPONSABILITA’ SOCIALE
E PER L’IMPATTO AMBIENTALE


Obiettivi e programma di attuazione


MeteRSit, consapevole della importanza che riveste la sostenibilità sociale ed ambientale delle proprie attività e dei propri prodotti, emette questo documento con lo scopo di definire i propri obiettivi e le linee guida di attuazione rispetto ad alcuni aspetti che considera principali e prioritari.

  1. Impatto ambientale dei siti produttivi MeteRSit
  2. Impatto ambientale dei prodotti MeteRSit durante il ciclo di vita
  3. Rispetto dei diritti del lavoratore, della salute e della sicurezza sul lavoro
  4. Codice etico di comportamento e Modello di organizzazione, gestione e governance
  5. Trasparenza verso i clienti


1. Impatto ambientale dei siti produttivi MeteRSit

MeteRSit, nel gennaio 2013, ed in coerenza a quanto fatto da tutte le società appartenenti al gruppo SIT, ha emesso la propria politica per la gestione Ambientale, con lo scopo di perseguire il rispetto delle linee guida ISO 14.000 per il sistema di gestione ambientale, ed ottenere la relativa certificazione per tutti i siti produttivi.

In quest’ottica, nel febbraio 2013, MeteRSit ha eseguito l’analisi di impatto ambientale iniziale, per il sito produttivo di Rovigo, con lo scopo di valutare l’impatto delle attività produttive, in relazione all’ambiente circostante. Sono stati presi in esame :

  • emissioni controllate (convogliate ai camini) ed incontrollate (emissioni diffuse),
  • scarichi nella rete fognaria;
  • rifiuti;
  • contaminazione del terreno;
  • utilizzazione di risorse idriche, di combustibili, di energia e di altre risorse naturali;
  • rumore, odori, polveri, ed impatto visivo;
  • incidenza su settori specifici degli ambienti e degli ecosistemi;
  • vibrazione;
  • amianto;
  • eventi naturali.

E’ volontà della Direzione Aziendale, che qualsiasi futuro sito produttivo MeteRSit, in Italia o all’estero, dovrà rispettare leggi e regolamenti nazionali o locali in merito all’impatto ambientale, ed ottenere la certificazione ISO 14.000 entro 12 mesi dall’avvio della produzione.

 

2. Impatto ambientale dei prodotti MeteRSit durante il ciclo di vita

MeteRSit si pone l’obiettivo di essere consapevole dell’impatto che i propri prodotti hanno sull’ambiente, considerando l’intero ciclo di vita che include le fasi di produzione dei materiali grezzi e dei componenti, la produzione, la distribuzione, l’uso, il riciclaggio e lo smaltimento, e di ridurre in modo progressivo tale impatto a favore di uno sviluppo
sostenibile.

Per raggiungere questo obiettivo, la Direzione di MeteRSit stabilisce siano perseguiti questi obiettivi :

  1. Sviluppo di una Life Cycle Assessment relativa all’utilizzo di energie ed emissione di CO2.
  2. Regole di progettazione che spingano all’utilizzo di materiali e componenti a minor impatto ambientale, ivi incluso il rispetto delle direttive Rohs,
  3. Collaborazione con i fornitori per il monitoraggio ed il miglioramento dell’impatto sull’ambiente dei principali componenti, dei loro materiali d’origine e dei processi produttivi. Definizione con i fornitori di obiettivi concreti di miglioramento e di una roadmap per il raggiungimento di tali obiettivi
  4. Massimo utilizzo di materiali riciclati e riciclabili nel prodotto finito e nei materiali accessori (es. imballi, foglio istruzioni e dichiarazioni di conformità).
  5. Riduzione di un 30% delle energie utilizzate nel processo produttivo interno entro 2 anni
  6. Utilizzo di un 50% di energia elettrica, derivante da fonti energetiche rinnovabili
  7. Utilizzo per la logistica inbound, e ove possibile e concordato con il cliente, anche per quella distributiva, di imballi riutilizzabili per la movimentazione dei componenti e dei prodotti


3. Rispetto dei diritti del lavoratore, della salute e sicurezza sul lavoro

MeteRSit si impegna a rispettare le leggi ed i contratti di lavoro collettivo vigenti nei paesi in cui opera direttamente, e a garantire, il rispetto proprio e da parte dei propri fornitori dei seguenti principi, in coerenza alle linee guida ISO 26000:

  • Rapporti di lavoro. i rapporti di lavoro devono essere quelli stabiliti per legge nei paesi ove avviene la trasformazione, con l’obbligo di prestare maggiore attenzione ai diritti delle categorie di lavoratori meno tutelate (o più vulnerabili), quali donne, immigrati, lavoratori temporanei, e interinali
  • Rispetto e controllo dell’età minima dei lavoratori. MeteRSit si obbliga a rispettare e far rispettare ai propri fornitori l’età minima di accesso all’impiego o al lavoro, in modo da assicurare l’effettiva abolizione del lavoro minorile
  • Retribuzione e salario dignitoso. Al lavoratore deve essere garantito il salario minimo stabilito per legge; il datore di lavoro dovrebbe garantire un salario che permetta la soddisfazione dei bisogni primari e fornire un discreto sostentamento per il lavoratore e la sua famiglia.
  • Salute e sicurezza. Al lavoratore deve essere garantita la salute e la sicurezza sul posto di lavoro in coerenza alle leggi in vigore e gli elementi minimi che le garantiscono quali una sede lavorativa pulita e sicura, adeguate ed efficaci attrezzature di protezione, accesso a servizi igienici e acqua potabile, assistenza medica, area per la preparazione e conservazione degli alimenti.
  • Pratiche e misure disciplinari. è vietata qualsiasi forma di lavoro forzato, misura disciplinare e pratica crudele o inumana.
  • Orario di lavoro. Il lavoratore non deve superare le 48 ore di lavoro regolare settimanale e le 12 ore di straordinario (che deve essere volontario e non richiesto su base regolare). Il lavoratore deve essere posto nelle condizioni di poter combinare gli impegni di lavoro con le responsabilità familiari. Al lavoratore devono pertanto esser garantite ragionevoli ore di lavoro, il congedo e/o i permessi familiari


4. Codice etico di comportamento e Modello di organizzazione, gestione e governance

Nel dicembre 2012 MeteRSit ha pubblicato e diffuso un proprio Codice Etico, che riprende, ove applicabili, i contenuti del Codice della Capogruppo Sit La Precisa S.p.A.. Esso contiene i valori, i principi etici e le regole di comportamento che gli Amministratori, i Sindaci, i Dipendenti, i Fornitori, i Collaboratori esterni, i Partner e tutti coloro che operano in nome e per conto di MeterSit S.r.l. sono tenuti a rispettare.

L’osservanza delle prescrizioni del Codice Etico costituisce parte integrante delle obbligazioni contrattuali dei Dipendenti, anche ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 2104 del Codice Civile1, mentre la loro violazione da parte dei Destinatari costituisce, a seconda dei casi, un illecito disciplinare (sanzionabile nel rispetto della normativa applicabile) e/o un inadempimento contrattuale e può comportare il risarcimento dei danni eventualmente derivanti da tale violazione nei confronti della Società.

Sempre nel dicembre 2012 MeteRSit ha istituito un “Modello di organizzazione, gestione e governance di MeterSit S.r.l.”, dettagliando gli elementi organizzativi fondanti e quelli operativi e specifici, con l’obiettivo di regolamentare i comportamenti ai fini della prevenzione delle diverse fattispecie di reato previste dal Decreto Lgs 231/2001.

La Società è determinata ad aderire alle previsioni dettate del legislatore nella normativa richiamata, ad attuare i principi di corretta gestione affermati dal Decreto e a migliorare il proprio sistema di governance, al fine di coniugare il raggiungimento dei migliori risultati con la piena conformità alle normative ed al rispetto dei più elevati standard etici.

Attraverso il presente Modello di organizzazione, gestione e governance, MeterSit intende, perseguire le seguenti finalità:

  • adeguarsi alla normativa sulla responsabilità amministrativa degli Enti, nonché verificare e valorizzare i presidi già in essere, atti a prevenire la realizzazione di condotte illecite rilevanti ai sensi del D.Lgs. 231/2001;
  • informare tutti i Destinatari dell’adeguamento della Società alle previsioni di cui alla richiamata normativa nonché dei principi etici posti a fondamento delle attività della Società;
  • informare tutti i Destinatari del contenuto del Decreto, della sua rilevanza e delle sanzioni che possono ricadere sulla Società nell’ipotesi di perpetrazione dei reati e degli illeciti amministrativi sanzionati dal D.Lgs. 231/2001;
  • rendere noto a tutti i Destinatari che MeterSit non tollera condotte che, anche se ispirate ad un malinteso interesse della Società, siano contrarie a disposizioni di legge, a regolamenti, a norme di vigilanza, a regole aziendali interne nonché ai principi di sana e corretta gestione delle attività societarie cui MeterSit si ispira.

Il compito di vigilare sul funzionamento e sull’osservanza del Modello organizzativo e del Codice Etico è affidato all’Organismo di Vigilanza (l’”OdV”), dotato di autonomi poteri di iniziativa e controllo, nominato ai sensi della normativa di cui al D.Lgs. 231/2001.

A seguito delle segnalazioni ricevute l’Organismo di Vigilanza effettua i relativi accertamenti, eventualmente anche avvalendosi delle competenti Direzioni. L’OdV provvede quindi ad informare gli organi competenti all’irrogazione delle sanzioni disciplinari in ordine alle violazioni del Codice riscontrate.

 

5. Trasparenza verso i clienti

MeteRSit offre ai suoi Clienti, a fronte di relazioni stabili e di impronta collaborativa, la disponibilità ad un elevato livello di trasparenza su i dati e sulle informazioni, che possono essere utili e rilevanti per migliorare le performance della intera filiera estesa di fornitura dai materiali al cliente finale, rispetto agli obiettivi di :

  • competitività
  • riduzione dell’impatto ambientale
  • affidabilità e puntualità delle consegne
  • flessibilità nelle consegne e velocità di risposta a modifiche nella domanda
  • miglioramento delle caratteristiche dei prodotti, degli imballi, delle etichettature e dei manuali d’uso
  • responsabilità sociale
  • rispetto del codice etico
  • prevenzione e gestione dei rischi

Le informazioni ed i dati potranno essere relativi alla propria organizzazione interna e/o estese ai principali fornitori, e riguardare i principali processi produttivi e gestionali, i materiali e le condizioni lavorative, le registrazioni di qualità, il controllo del processo produttivo, i costi legati a funzioni e caratteristiche opzionalix, gli aspetti logistici e di pianificazione, gli stock ed i piani di sviluppo prodotto.